#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita

 

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

 

Per non far scivolare le cose nell’oblio del tempo, ecco perchè anche quest’oggi intingo la penna nel calamaio e scrivo.

Per non consegnare emozioni e ricordi alle maglie del tempo, larghe e sfuggenti come quelle calze a rete, piene di buchi, di trame sottili che legano pezzi di pelle nuda con i fili che riconducono a sensazioni e pensieri.
Ecco quindi perché scrivo. Perché ogni immagine, ogni emozione, ogni sensazione non venga inghiottita dalla distrazione della memoria.

Ed ecco perché anche oggi la prima cosa che ho fatto è stata scrivere, mettermi al computer e scrivere. C’è che noi riempiamo ogni spazio lasciato vuoto con tutto il nostro amore. Ma lui, il tempo, a volte li confonde, gli spazi. A volte trascina con sé ciò che pian piano ha costruito, ma ci sono istanti, per loro stessa natura eterni, che nessuno potrebbe cancellare: il primo tuffo in mare, il primo giorno di scuola, il primo bacio … era solo tempo che si fermava a guardare. E se è vero che cassetti e ricordi custodiranno per giorni, mesi e anni le emozioni, arriverà il giorno in cui sarà ora di riderne davanti ad un bicchiere di vino.

 

 

E riderò, ricordando il sapore delle merende, l’odore delle figurine appena scartate, canzoni, promesse, giochi poesie.
Mi ricorderò di quella bambina che voleva a tutti i costi realizzare i sogni con la sua voglia d’esser grande guardando le stelle. Mi ricorderò di ricordare, anche se questo a volte mi farà sentire ingenuamente grande, stringendo a me sogni e desideri e facendoli roteare nell’aria. Un vecchio saggio era solito ripetere” mai sottovalutare il peso di un ricordo”. E proprio un ricordo era il motivo per cui ho ripreso a scrivere. Ri-còr-do, dal latino: re- indietro cor cuore. Richiamare in cuore. Ciò che non è memoria.Il ricordo richiama nel presente del cuore e del sentimento qualcosa che non è più qui o non è più adesso. Non nella sua forma originale. E che però, per il solo tornare in cuore, rivive – non sogno fatuo o fantasticheria, ma sentimento concreto, esperienza diretta.

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

E’ la possibilità di consultare il passato, di interrogarlo, di stringerlo ancora fra le dita – non per fuggire malati di nostalgia, ma per capire ed essere capaci di cura e di responsabilità nel presente e nel futuro. Per tenere alta la consapevolezza sorridente di chi siamo, da dove veniamo e di dove abbiamo la possibilità di spingerci. E a volte scrivere è anche schiacciare la noia, ritrovare l’orientamento perso, ritornare a se stessa, a quel grumolo di forse, di perché, di certezze, di fragilità e di forza. Ritornare alla complessità del cuore, e forse anche dell’anima. E capita così che a volte servano le note giuste. Leggo sempre i testi delle canzoni, quasi per trovare nuova linfa. Nuovi fiumi da poi far scorrere su pagine bianche. Mettere un punto ai miei pensieri è come volare. Raggiungere una vetta e alzare lo sguardo verso l’alto. Tuffarsi in una cascata e ritornare a galla come per rinascere. In segreto. Parlando in silenzio. Nel silenzio di un cielo tinto di azzurro, laddove i miracoli sono la norma, laddove il caos è l’eccezione.

E se è vero che tra nuvole e sassi passano i sogni di tutti, forse a volte basta solo varcare quella soglia.

E’ la possibilità di consultare il passato, di interrogarlo, di stringerlo ancora fra le dita – non per fuggire malati di nostalgia, ma per capire ed essere capaci di cura e di responsabilità nel presente e nel futuro. Per tenere alta la consapevolezza sorridente di chi siamo, da dove veniamo e di dove abbiamo la possibilità di spingerci. E a volte scrivere è anche schiacciare la noia, ritrovare l’orientamento perso, ritornare a se stessa, a quel grumolo di forse, di perché, di certezze, di fragilità e di forza. Ritornare alla complessità del cuore, e forse anche dell’anima. E capita così che a volte servano le note giuste. Leggo sempre i testi delle canzoni, quasi per trovare nuova linfa. Nuovi fiumi da poi far scorrere su pagine bianche. Mettere un punto ai miei pensieri è come volare. Raggiungere una vetta e alzare lo sguardo verso l’alto. Tuffarsi in una cascata e ritornare a galla come per rinascere. In segreto. Parlando in silenzio. Nel silenzio di un cielo tinto di azzurro, laddove i miracoli sono la norma, laddove il caos è l’eccezione.

E’ la possibilità di consultare il passato, di interrogarlo, di stringerlo ancora fra le dita – non per fuggire malati di nostalgia, ma per capire ed essere capaci di cura e di responsabilità nel presente e nel futuro. Per tenere alta la consapevolezza sorridente di chi siamo, da dove veniamo e di dove abbiamo la possibilità di spingerci. E a volte scrivere è anche schiacciare la noia, ritrovare l’orientamento perso, ritornare a se stessa, a quel grumolo di forse, di perché, di certezze, di fragilità e di forza. Ritornare alla complessità del cuore, e forse anche dell’anima. E capita così che a volte servano le note giuste. Leggo sempre i testi delle canzoni, quasi per trovare nuova linfa. Nuovi fiumi da poi far scorrere su pagine bianche. Mettere un punto ai miei pensieri è come volare. Raggiungere una vetta e alzare lo sguardo verso l’alto. Tuffarsi in una cascata e ritornare a galla come per rinascere. In segreto. Parlando in silenzio. Nel silenzio di un cielo tinto di azzurro, laddove i miracoli sono la norma, laddove il caos è l’eccezione.

E’ la possibilità di consultare il passato, di interrogarlo, di stringerlo ancora fra le dita – non per fuggire malati di nostalgia, ma per capire ed essere capaci di cura e di responsabilità nel presente e nel futuro. Per tenere alta la consapevolezza sorridente di chi siamo, da dove veniamo e di dove abbiamo la possibilità di spingerci. E a volte scrivere è anche schiacciare la noia, ritrovare l’orientamento perso, ritornare a se stessa, a quel grumolo di forse, di perché, di certezze, di fragilità e di forza. Ritornare alla complessità del cuore, e forse anche dell’anima. E capita così che a volte servano le note giuste. Leggo sempre i testi delle canzoni, quasi per trovare nuova linfa. Nuovi fiumi da poi far scorrere su pagine bianche. Mettere un punto ai miei pensieri è come volare. Raggiungere una vetta e alzare lo sguardo verso l’alto. Tuffarsi in una cascata e ritornare a galla come per rinascere. In segreto. Parlando in silenzio. Nel silenzio di un cielo tinto di azzurro, laddove i miracoli sono la norma, laddove il caos è l’eccezione.

E’ la possibilità di consultare il passato, di interrogarlo, di stringerlo ancora fra le dita – non per fuggire malati di nostalgia, ma per capire ed essere capaci di cura e di responsabilità nel presente e nel futuro. Per tenere alta la consapevolezza sorridente di chi siamo, da dove veniamo e di dove abbiamo la possibilità di spingerci. E a volte scrivere è anche schiacciare la noia, ritrovare l’orientamento perso, ritornare a se stessa, a quel grumolo di forse, di perché, di certezze, di fragilità e di forza. Ritornare alla complessità del cuore, e forse anche dell’anima. E capita così che a volte servano le note giuste. Leggo sempre i testi delle canzoni, quasi per trovare nuova linfa. Nuovi fiumi da poi far scorrere su pagine bianche. Mettere un punto ai miei pensieri è come volare. Raggiungere una vetta e alzare lo sguardo verso l’alto. Tuffarsi in una cascata e ritornare a galla come per rinascere. In segreto. Parlando in silenzio. Nel silenzio di un cielo tinto di azzurro, laddove i miracoli sono la norma, laddove il caos è l’eccezione.

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

JACKET&DRESS RISSKIO

SHOES FIND, found on AMAZON

Ph./VIDEO MAX FIORINDO

Share

10 comments on “#ChiliOutfit: storie di rosso e di tempo fra le dita

  1. Simplement Lui
    maggio 14, 2018 at 11:06 pm

    Thanks Google translate I was able to understand your post Alessia … a beautiful one … writing is so nice, so unique … an experience for the writer but also for the readers … so thanks 😉

    Few words also on your great outfit … it’s chic, it’s classy, it’s elegant and you picked gorgeous fantastic red heels 😉

    https://4highheelsfans.wordpress.com/2018/05/09/livin-on-the-wedge/

  2. Little Fairy Fashion
    maggio 15, 2018 at 9:26 am

    Il rosso è super femminile, mi piace tantissimo questo look.
    Nuovo post ora sul mio blog http://www.littlefairyfashion.com

  3. Chiara Costigliolo
    maggio 15, 2018 at 2:16 pm

    Adoro la giacchina e il vestitino!!!!
    bacii
    Chiara – http://shesinfashionblog.com

  4. ivana split
    maggio 16, 2018 at 9:16 am

    il rosso ti dona! Che bello questo look feminile. Un abito bellissimo, perfetto con gli tacchi. Sei stupenda!!!!

  5. Giuliana
    maggio 16, 2018 at 9:31 am

    Bellissimo look, sei splendida!
    Giuliana

  6. manuelita
    maggio 16, 2018 at 11:27 am

    amo il rosso, così intenso e passionale!!
    baci

    http://www.unconventionalsecrets.com/

  7. Giulia BiGiu
    maggio 16, 2018 at 10:49 pm

    Sei meravigliosa con questo look! I dettagli rossi mi piacciono tantissimo, soprattutto le scarpe!

    Giulia
    https://bigiublog19.blogspot.it/

  8. Vale
    maggio 17, 2018 at 4:50 pm

    Ale sei splendida, bellissimo look, adoro il rosso e ti dona un sacco =) Baci

    Fashion and Cookies – fashion and beauty blog

  9. Little Fairy Fashion
    maggio 18, 2018 at 8:14 am

    Bellissimo look! Kiss
    Nuovo post “La moda sporty chic di TO BE TOO per bambina” ora su http://www.littlefairyfashion.com

  10. Gina Beltrami
    maggio 18, 2018 at 9:31 pm

    questo look ti sta davvero un incanto!
    bacioni Gina

    new post
    F-Lover Fashion Blog by Gina Beltrami

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *