Miss Italia 2017: il mio racconto della finale, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger
,

Miss Italia 2017: il mio racconto della finale

Miss Italia 2017: il mio racconto della finale, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger
Sonorità fusion che si fondono a note electro-pop. Abiti che diventano tele bianche, espressioni di anime e stili così diversi tra loro eppure accomunati da un unico destino, quello di splendere per la fantasia dei colori con echi di terre lontane. E ancora il palcoscenico come protagonista per abiti che vestono della materia dei sogni. La materia diviene eccellenza attraverso la sottile poesia del bianco e si snatura creando nuove forme artistiche con la potenza del colore puro e saturo. I volumi sono frizzanti, esagerati, pronti ad urlare al mondo un nuovo codice artistico. E ancora blogger al lavoro come reporter metropolitani di una fiaba in divenire, l’elezione di Miss Italia 2017, che ha avuto luogo lo scorso 9 Settembre nella cornice di Jesolo. L’allegria dei vent’anni si mescola a capolavori di fashion design per vestire di fascino modelle in erba. Tacchi-stivali-ankle boots-sandali dal tacco vertiginoso.
 
Eleganza allegra e vivace e un fluire di note. Riflettori che si confondono ai flash. Patrizia Mirigliani come padrona di casa in una Jesolo che sa sorprendere, e affascinare. Per il suo fascino sottile, quello nascosto allo sguardo superficiale dei più. Per la sua poesia, naturale come solo le cose semplici sanno essere. 
Miss Italia 2017: il mio racconto della finale, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger
Ho avuto l’immenso piacere di far parte delle blogger a cui è stato chiesto, grazie all’ospitalità di Rocchetta, rinomata per essere l’acqua di salute e bellezza grazie alle sue qualità depurative, e proprio in virtù di queste da sempre sponsor ufficiale della manifestazione, di raccontare il dietro le quinte dell’evento, ormai il più celebre e blasonato concorso di bellezza dello stivale, un’ importante vetrina per aspiranti reginette che grazie a questo concorso vedono divenire realtà il proprio sogno. 

Un’organizzazione impeccabile, estro, creatività e professionalità le parole chiave che hanno contraddistinto l’evento, che conferma ancora una volta come Miss Italia abbia una cifra stilistica invidiabile. Personalità della cultura e del mondo dello spettacolo hanno calcato il red carpet della serata: fra i tanti, impossibile non citare Christian De Sica, Gabriel Garko e Manuela Arcuri. Si è trattato di un evento mondano senza precedenti, trasmesso in diretta sul La7 in prima serata, reso ancor più effervescente grazie alle sfilate in passerella delle aspiranti miss, un parterre ricco di vip e autorità, presentato dal frizzante Francesco Facchinetti. Le trenta finaliste si sono sottoposte al giudizio del pubblico ed il televoto ha decretato in breve le quindici di loro che avrebbero proseguito lo show, in un incedere di suspence via via più crescente.

Una volta rimaste in quindici, le miss hanno avuto modo di dimostrare le proprie doti relazionali ed estetiche con una sfilata in costume da bagno ed una simulazione di speed date con gli ospiti d’onore: Christian De Sica, Gabriel Garko e Nino Frassica. Al termine, la Miss Italia uscente Rachele Risaliti ha depositato, non senza un pizzico di nostalgia, la corona. In rapida successione le miss sono state sottoposte nuovamente al televoto e da quindici sono presto rimaste in dieci. Come spose metropolitane hanno poi sfilato, leggiadre come nuvole, attorniate dai ballerini del corpo di ballo. La selezione da dieci a cinque finaliste è spettata a quel punto alla giuria, e da lì il gioco si è fatto ancora più duro con la prova da Master Chef, in cui le concorrenti si sono cimentate ai fornelli assistite dallo chef Simone Rugiati.

Miss Italia 2017: il mio racconto della finale, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger
 
L’incedere di suspence, via via crescente, ha dato vita ad un frangente di intensa emozione quando a calcare il palco è stata Gessica Notaro, l’ex miss sfigurata con l’acido dall’ex fidanzato. Gessica ha dato voce, con le sue parole intense e toccanti, a tutte le donne come lei vittime di violenza, sensibilizzando l’opinione del pubblico in sala e di quello che assisteva commosso alla diretta tv.
 
 
Sinuose e preziose grazie ai ricami di splendidi abiti origami interamente fatti di carta, da cinque le miss sono rimaste in tre, le tre finaliste dell’edizione di Miss Italia 2017. E di lì a poco c’è stata finalmente la proclamazione della vincitrice, in un crescendo di emozioni che non ha risparmiato tanto la giuria quanto gli spettatori a casa. A vincere l’ambitissimo titolo è stata Alice Rachele Arlanch, studentessa di giurisprudenza di 21 anni, che ora indossa quindi la corona di più bella d’Italia. A conquistare le simpatie di pubblico e giurati, e non meno quelle di noi italiani, il sorriso pulito e la freschezza della bella Alice.

Share

5 comments on “Miss Italia 2017: il mio racconto della finale

  1. Nicoleta
    ottobre 11, 2017 at 12:40 am

    Bel articolo Ale 🙂 baci
    http://www.nicoletadan.it

  2. manuelita
    ottobre 11, 2017 at 11:01 am

    lei è davvero molto bella, ha un sorriso radioso
    baci

    http://www.unconventionalsecrets.com/

  3. Nicoletta
    ottobre 11, 2017 at 4:02 pm

    Che bella opportunità!!! Hanno eletto a rappresentare l’Italia una ragazza molto carina!!!
    Nicoletta
    http://lavieestbellebynicoletta.altervista.org/

  4. Lizzy
    ottobre 11, 2017 at 6:18 pm

    bellissima!

  5. Cristina
    ottobre 30, 2017 at 10:13 am

    ragazza bellissima.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *