Pane

Il pane è nemico o alleato della salute?

Il pane è nemico o alleato della salute?

Il pane è un alimento che viene consumato in Italia e nel mondo da millenni e che, solo di recente, è stato oggetto di una certa demonizzazione. In molti considerano il pane come un cibo grasso e poco salutare per il nostro organismo. Ma quanto c’è di vero in questa affermazione? In realtà esistono tantissimi tipi di pane e modalità di preparazione diverse tra loro. Prima di rispondere alla domanda se il pane sia o meno salutare, quindi,  è necessario approfondire meglio le caratteristiche di questo alimento e capire quale sia il giusto quantitativo.

Pane

C’è pane e pane

Esistono tanti tipi diversi di pane: si deve sempre guardare in primis al tipo di farina usato per l’impasto. Qui bisogna fare una prima distinzione fra la farina derivata dal grano tenero e quella ottenuta dal grano duro. Il primo consente di ricavare tipi di farina come quella integrale e la farina 00, ovvero la più raffinata in assoluto. Anche la 0, la tipo 1 e la farina semi-integrale fanno parte del set di prodotti ottenuti dal grano tenero. Poi si passa al grano duro, dal quale è possibile ricavare la semola che può essere normale, integrale e rimacinata. La farina di semola viene spesso preferita a quella normale per via delle sue proprietà benefiche. Ci sono tante ricette per preparare il pane di semola, come quella presente sul sito de La Molisana, che sono molto semplici e consentono di ottenere un pane salutare e di qualità. Questo tipo di farina è, infatti, ricca di vitamine, proteine, sali minerali e fibre, oltre a poter vantare un indice glicemico nettamente inferiore alla canonica farina. Il pane così ottenuto conterrà, inoltre, una dose molto importante di antiossidanti e di carotenoidi e permetterà un rilascio lento e graduale di energia nell’organismo.

Pane

Il pane fa ingrassare o è salutare?

Qualsiasi alimento fa ingrassare, se assunto in quantità esagerate. Il pane non fa ovviamente eccezione, ma non per questo può essere considerato come un alimento “ingrassante”. Anzi, se consumato nelle giuste quantità può aiutare la nostra dieta e consentirci di abbracciare uno stile alimentare più sano e completo. Il segreto consiste nello scegliere un carboidrato a basso indice glicemico, cosa a cui si è già accennato poco sopra. Il pane realizzato con la farina bianca, per sua natura, ha un indice glicemico piuttosto elevato, dunque si presta poco alle diete. Al contrario, il pane realizzato con la semola risulta molto funzionale anche sotto questo aspetto.

Consigli per consumare il pane

Per non ingrassare, si consiglia di consumare il pane a base di semola o al massimo quello integrale. È sempre bene, poi, non superare i 50 grammi di pane a pasto, per evitare di mangiare troppi carboidrati e mantenere il giusto equilibrio nutritivo. Un altro suggerimento è di mangiare del pane con molta crosta, che è più digeribile della mollica.

Il pane, dunque, è un alimento che può diventare un grande alleato per la salute sempre a patto di consumarlo con moderazione e sceglierlo con attenzione.

 

Share

2 comments on “Il pane è nemico o alleato della salute?

  1. il bello di essere donna
    ottobre 16, 2018 at 4:25 pm

    ottimi consigli, io amo il pane con tanta crosta super croccante

  2. manuelita
    ottobre 24, 2018 at 11:53 am

    molto interessante questo post!!!
    baci

    http://www.unconventionalsecrets.com/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *