,

#DogBuddy: dog sitter è fashion!

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

Uno sguardo. Un piccolo cuore che batte e affida a te la sua esistenza, come se non sapesse fare altrimenti. Un simbolo potente, il cuore, come quelli incisi, per noia o indole adolescenziale, sul legno vissuto e vivo del tronco di un albero e tra le pagine di un libro chiamato vita. O ricamati sulla pelle con inchiostro indelebile, quasi a volerne certificare l’esistenza. Il più romantico dei simboli. Il più dolce. Chiaro. Immediato nel suo essere universale. Lemmi rubati al dizionario di qualche lingua di terra sperduta, in un oceano troppo grande per contenere i nostri aneliti, tutti. Immagini.

Come una matita appuntita che traccia sinuosa il suo tratto su un foglio bianco. Come se non sapesse fare altro che quello. Come se quella fosse la rotta del cuore, semplicemente. Futili sagome che prendono vita quasi per gioco. L’essenziale che è superfluo per tutto tranne che per il cuore. Cuore, e amore. Ed è proprio dall’amore, dall’amore per gli animali e dall’amore di Enrico per il suo cane Gilberto, che ha avuto origine Dog Buddy, la prima piattaforma peer-to-peer che collega i proprietari di cani con dog sitter esperti e amanti degli animali domestici in grado di fornire assistenza a domicilio e altri servizi per cani. I proprietari possono semplicemente sfogliare i profili di dog sitter referenziati, guardare foto, leggere i commenti degli altri utenti, prenotare e pagare online in tutta sicurezza. Tutti i servizi sono coperti da assicurazione globale e supporto in caso di emergenza, per garantire una tranquillità assoluta. Sono 100. 000 gli appassionati di cani iscritti: grazie a questi numeri sono già state organizzate attraverso il sito di più di 80.000 notti ospitalità presso i dog sitter.

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

DogBuddy è stata fondata da due ragazzi di cui uno italiano. L’idea è nata infatti dall’amore di Enrico Sargiacomo per il suo cane, Gilberto, e dalla sua necessità di viaggiare sia per lavoro che per piacere, o per ritornare in Italia a trovare la sua famiglia (abita a Barcellona). Non volendo lasciarlo in pensione, ha pensato a tutte le persone che come lui avrebbero voluto poter fare affidamento su una rete di amanti degli animali che per una modica cifra sarebbero stati disposti a prendersi cura di ospiti a 4 zampe nelle loro case. Da poco la sua società, Bibulu, si è fusa con MyDogBuddy, che offre anche servizi di dog care diurno, creando così la più grande e completa piattaforma online che mette in contatto proprietari e “dog host” (spesso i dog host sono anche proprietari di cani e usufruiscono a loro volta dei servizi). Il nuovo sito DogBuddy.com, appena lanciato, consentirà a proprietari di cani di Regno Unito, Spagna, Italia, Francia e Germania di trovare facilmente una casa accogliente per i propri cuccioli quando loro vanno via per il weekend o per una lunga vacanza, sono in viaggio per lavoro o semplicemente sanno di fare tardi al lavoro. Enrico Sargiacomo, fondatore di Bibulu, diventerà COO e opererà da Barcellona mentre Richard Setterwall, fondatore di myDogBuddy, resterà a Londra come CEO di DogBuddy.

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

Sulla fusione, Richard Setterwall dichiara: “Per noi è stato naturale combinare le nostre forze: ci completiamo in modo ottimale e abbiamo lo stesso obiettivo: creare la migliore piattaforma di “dog care” in Europea.” “La fusione è un grande passo verso il nostro obiettivo – continua Enrico – : fornire a tutti i proprietari di cani uno strumento sicuro e semplice da usare per conoscere i dog sitter più vicini a loro, perché gli amici a quattro zampe sono a tutti gli effetti parte della famiglia.” In seguito alla fusione, la nuova società ha realizzato un round di finanziamenti che ha riscosso grande successo, assicurandosi più di 1,9 milioni in fondi aggiuntivi e provenciaoienti da numerosi investitori privati e pubblici tra cui BetaAngels, Caixa Capital Risc, Eversmarter WW e Andrin Bachmann.

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

 

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

DogBuddy ha realizzato inoltre un’inchiesta tra i propri iscritti per analizzare alcuni loro comportamenti riguardo certi aspetti della vita quotidiana con i loro fedeli amici a quattro zampe. All’inchiesta, che si è basata su un questionario di 10 domande, hanno risposto oltre 4.600 persone. Nel complesso ha prodotto risultati abbastanza omogenei tra i proprietari di cani dei cinque paesi europei presi in esame, ma ha pure messo in luce alcune differenze sostanziali tra quelli italiani e gli altri, da cui risulta che i nostri connazionali sono più permissivi e più affettuosi con i loro amici pelosi.

Alla prima domanda, “Quanto tempo dedichi al passeggio del cane?”, la media europea si attesta sul 60,4% verso la preferenza per una passeggiata di oltre un’ora; in questo caso gli italiani, con un po’ di pigrizia, superano di poco il 50%. Tutti d’accordo, nella misura del 40%, quando invece si tratta di preferire portare il cane in vacanza con sé e pure riguardo alla predilezione riguardo alla taglia del proprio amico a quattro zampe, con il 39% di risposte ciascuna per “indifferente” e “medio-grande”. 
Se si osserva la diffusa attitudine a voler occupare letti e divani da parte dei cani – notoriamente dotati di grande senso di promiscuità con gli umani – oltre il 44% degli intervistati non li lascia salire sul letto, ma un buon 55% consente ai loro amici questa libertà, pur se i cani italiani (26,4% contro il 22,5% di quelli europei) sono più ben accetti non solo a salire, ma anche a dormire insieme ai loro padroni. I proprietari italiani dimostrano di essere più permissivi con i loro rispettabili e affettuosi coinquilini anche quando non si dorme. Il 59% di loro, infatti, lascia gironzolare liberamente i propri cani per tutta la casa (più rigidi gli altri europei: solo il 50%).

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

Italiani, più affettuosi e… chiacchieroni, Che gli italiani siano un po’ più affezionati di altri verso i loro cani lo si capisce anche da quanto tempo li lasciano soli in casa: ben il 62% ha risposto che non li lasciano mai soli, contro una media europea che non arriva al 53%. Ma dove gli italiani superano tutti gli altri e, in fondo esprimono l’indole di un popolo, è quando è stato chiesto: “Ritieni che possedere un cane aiuti nelle relazioni con gli altri?”. Bene, rispetto al 58% di risposte affermative da parte dei cinofili di altri paesi, i nostri concittadini hanno risposto in modo plebiscitario con quasi il 90% che sì, “è un bel modo di attaccare discorso con altre persone”. Tra questi amanti della chiacchiera canina, inoltre, per il 4% è scoccata anche la scintilla d’amore che ha portato a fidanzamenti o matrimoni. Ma la risposta più stravagante – se non esilarante – a questa domanda è stata tutta appannaggio di francesi, spagnoli, inglesi e tedeschi, che ben nel 21,7% dei casi ha affermato: “non so, mi vergogno troppo del mio cane per riuscire a interagire con altre persone”. Tra gli italiani, invece, neppure uno che dica una cosa del genere: non vi sono dubbi su chi sono i migliori proprietari e dog sitter d’Europa.

Ma non è tutto perché il direttore esecutivo di DogBuddy.com, Richard Setterwall, ha analizzato anche il tema del disturbo d’ansia da separazione nei cani, una patologia diagnosticata nel 15% dei casi comportamentali e che è sempre più in aumento tra gli animali domestici, per accertare se il cosiddetto Disturbo d’Ansia da Separazione (DAS) sia presente o meno nei cani, e per capire cosa possono fare i padroni per placarlo.

I cani sono creature abitudinarie e anche il più piccolo cambiamento nella loro routine quotidiana può destabilizzarli. I sintomi dello stress includono l’abbaiare, l’urinare, il defecare, il fuggire via, la distruzione di oggetti e l’aumento della frequenza cardiaca. Non sei il solo a vivere questa situazione. I veterinari negli Stati Uniti stimano che il 60% dei casi d’ansia da separazione nei cani non viene diagnosticato dai padroni. Inoltre, uno studio condotto dalla Southampton University nel Regno Unito ha scoperto che ben un cane su nove reagisce male all’essere lasciato solo dal proprio padrone, con un’incidenza di oltre il 50% nei labrador retriever e border collie che hanno compiuto il diciottesimo mese di vita.

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

DOGBUDDY_25

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

DOGBUDDY_20

#DogBuddy: dog sitter è fashion!, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

  Per fortuna il direttore di DogBuddy, Richard Setterwall, ha fatto luce su alcune delle alternative possibili: “Purtroppo non tutte le aziende consentono di portare il cane con sé in ufficio. In tal caso il padrone dovrà organizzare la visita a casa di un dog sitter, facendo in modo di non essere presente. L’85% dei cani produce cortisolo (l’ormone dell’ ansia o della paura) quando viene lasciato a casa da solo, e un quarto di essi reagisce male al soggiorno in canili dove non c’è una costante interazione con gli esseri umani. Per questo motivo la pensione diurna è diventata un’alternativa molto diffusa. Anche i cani soggetti a disturbi d’ansia da separazione staranno bene purché ci sia qualcuno con loro. E quel qualcuno non deve necessariamente essere il padrone” .

Se il disturbo d’ansia da separazione viene trattato con successo, il cane mostrerà un notevole miglioramento del comportamento in altre aree, ad esempio maggiore entusiasmo, spensieratezza e un atteggiamento meno depresso.

Perché un cane..è per sempre, e prendercene cura nel modo migliore è il nostro primo, vero, dovere nei suoi confronti.

( DRESS –MIAWISH)

Share

42 comments on “#DogBuddy: dog sitter è fashion!

  1. Nicky
    agosto 17, 2015 at 5:53 pm

    Da amante dei cani non posso che essere felice di questa Attività , potrebbe davvero tornarmi utile,
    Ciao Ale

  2. Melange-Boutique Blog
    agosto 17, 2015 at 5:54 pm

    Very nice outfit love so much the dress, and your lovely friend.. a gentelman

    Melange-Boutique Blog by Noe&Lolita

  3. Dania
    agosto 17, 2015 at 6:53 pm

    Ale la vado subito a vedere; è molto difficile trovare dog sitter veramente validi e referenziati.
    Un bacio

    NEW OUTFIT

    http://www.angelswearheels.com

  4. Maggie Dallospedale
    agosto 17, 2015 at 7:05 pm

    Molto belle sapere che gli italiani capiscono che il rapporto con un cane è davvero speciale e che è un dono prezioso.
    Un bacione
    Maggie Dallospedale Fashion diary – Fashion blog

  5. Chiara
    agosto 17, 2015 at 7:14 pm

    Belle foto!

    Chiara Blog.pianetadonna.it/shesinfashion/

  6. ivana split
    agosto 17, 2015 at 7:33 pm

    carinissime le foto! adoro i cani!!!! dog buddy…..è un concetto molto interessante….buona idea!

    mi piace questo vestito a righe…sei sempre perfetta!

    http://modaodaradosti.blogspot.com/

  7. Alessandra
    agosto 17, 2015 at 7:37 pm

    dolce il cagnolino, che carine questo cosine le voglio anche io per la mia cagnolina! Mi piace molto il tuo abito!
    http://www.alessandrastyle.com

  8. Lorna
    agosto 17, 2015 at 7:57 pm

    This is so cute! I love those little toys for the doggies, such a cutey! Your striped dress is nice too!

    Raindrops of Sapphire

  9. Meggy Fri
    agosto 17, 2015 at 8:03 pm

    Offrono un servizio veramente utilissimo, per chi ha ed ama il proprio cane!
    P.s. Bellissimi tu ed il tuo cagnolino!

    Buona serata,
    Meggy

    IMPOSSIBILE FERMARE I BATTITI //PAGINA FB

  10. Salvo
    agosto 17, 2015 at 8:50 pm

    Argomento interessantissimo, anche se a casa non ho animali, … passo parola ai molti amici con cane!
    Abitino molto carino.
    Salvo

  11. Paola
    agosto 17, 2015 at 9:19 pm

    Un’ottima idea davvero! Io con la chiocciola come animaletto domestico non ne ho bisogno però lo consiglierò agli amici

  12. Paola Lauretano
    agosto 17, 2015 at 9:50 pm

    Che bella idea hanno avuto questi ragazzi!!!
    Tenero il tuo anico a quattro zampe!!!
    Bello il tuo striped dress!!!
    Kisses, Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

  13. veronica
    agosto 17, 2015 at 9:52 pm

    Offrono un ottimo servizio! bellissima tu e dolcissimo il cagnolino!
    baci!
    Passa a trovarmi VeryFP

  14. chiara
    agosto 17, 2015 at 9:56 pm

    Il vestito a righe ti sta d’incanto!
    Chiara

  15. elena
    agosto 17, 2015 at 9:57 pm

    Che bello il tuo cane, e che ottimo servizio. Tu bellissima!
    Elena

  16. Silvia
    agosto 17, 2015 at 10:30 pm

    che bella idea, adesso che molti sono in vacanza è veramente utile! spesso non si ha una persona a cui lasciare il proprio cane, e la pensione sembra una soluzione fredda, io almeno non mi sono trovata benissimo con le pensioni. questa sembra la soluzione ideale!

  17. Rebeca
    agosto 17, 2015 at 10:39 pm

    So cute pet <3 Beautiful dress.

    http://www.urbanikamoda.blogspot.com

  18. Camilla
    agosto 17, 2015 at 11:16 pm

    Davvero interessante!! Lo devo far leggere a mia sorella che ha due cani!

    XOXO

    Cami

    Paillettes&Champagne

  19. Nequeren Vitoria
    agosto 17, 2015 at 11:23 pm

    Que máximo look e imagens lindas amei o dogtenha uma semana abençoada.
    Canal:https://www.youtube.com/watch?v=EgeQXJjUpSQ
    Blog:http://arrasandonobatomvermelho.blogspot.com.br/

  20. Tommy
    agosto 18, 2015 at 12:03 am

    Senza voler aprire un dibattito , ho un Golden eccezionale, e l’ho cresciuto senza dar tanto peso alla sua psicologia, divano o non divano, letto o non letto, o a non cambiare le sue abitudini…..si adatta a me e alle nostre gite insieme……un grande compagno di avventura! Ma è bello leggere queste “belle storie” e che tu te ne occupi.

  21. manuela
    agosto 18, 2015 at 7:21 am

    Proprio una bella idea
    http://unconventionalsecrets.blogspot.it/

  22. Ann
    agosto 18, 2015 at 8:59 am

    Sei così bella e il cane è così carino. Tutti loro mi piace
    http://www.missydress.se

  23. cristina
    agosto 18, 2015 at 10:03 am

    preciosas fotos me gustan mucho.Un besazo
    http://www.thedesire.es/

  24. Enara
    agosto 18, 2015 at 11:13 am

    You have a very cute dog. xoxo

  25. Il tocco glam
    agosto 18, 2015 at 12:07 pm

    Ottimo servizio! Mi sa che sta prendendo molto piede anche in Italia.
    Bellissimo il tuo cucciolo

    Carmen
    Il tocco glam

  26. Carlos Federico
    agosto 18, 2015 at 12:15 pm

    Hello Alessia,
    I included to you in my last post…
    http://maximsfashion.blogspot.com/2015/08/in-summertime.html
    I hope you like and thanks in advance.

  27. S
    agosto 18, 2015 at 1:40 pm

    Qui da me sono molto diffusi il dog sitting e el pensioni per cani, non spaevo esistessero anche delle agenzie apposite!
    credo che abbiano avuto davvero una bellissima idea! 🙂
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it/

  28. Elena
    agosto 18, 2015 at 1:47 pm

    Che amore il tuo cagnolino!
    Molto interessante e sicuramente utile questo servizio 🙂

    xoxo
    http://www.bellezzefelici.blogspot.com

  29. shoesandbasics
    agosto 18, 2015 at 2:19 pm

    Estas ideal cariño! un look perfecto! Besazos! Te espero en mi blog

    http://www.ShoesAndBasics.com

  30. TruccatiConEva
    agosto 18, 2015 at 2:25 pm

    Splendida iniziativa!!!
    Baci

    TruccatiConEva

  31. Thais Gomes
    agosto 18, 2015 at 3:12 pm

    the puppy is so cutee! lovely dress as well

    Kisses,

    BLOG | Thais Gomes ♥

  32. Federica
    agosto 18, 2015 at 5:14 pm

    wow bellissima idea e ottimo servizio, mi seno tutto!!:) baciiii

  33. Dos que a veces son 3
    agosto 18, 2015 at 6:19 pm

    Precioso look y precioso tu perrito y todo lo que tienen para ellos.

    http://dosqueavecesson3.blogspot.com.es

  34. lu beautylove
    agosto 19, 2015 at 2:52 am

    …bella iniziativa…adoro gli animali…danno tanto ma hanno bisogno di tante attenzioni ed amore…non ho cani ma una coniglietta spericolata, dispettosa, e tanto dolce che vuole tante coccole!!!
    …bello il tuo cucciolo…ed il tuo vestitino a righe…adoro le righe!!!
    …un bacione!!!
    http://beautylovelemiefollie.blogspot.it/

  35. MARTA
    agosto 19, 2015 at 7:28 am

    Lovely photos, the dress looks awesome!

    http://martasfashiondiary.com/

  36. jessica
    agosto 19, 2015 at 7:35 am

    sooo adorable! and lovely outfit too 🙂

    Jessica | notjessfashion.com

  37. Elena
    agosto 19, 2015 at 11:23 am

    Alessia, grazie per questo articolo meraviglioso l’ho letto con tanta curiosità dove tu hai parlato di tutti i miei pensieri. Io desidero TANTISSIMO avere un maltese sono inamorata di questo peluche vivente, ma mi frena il senso di responsabilità. Viaggio molto per lavoro fuori dall’Italia per prima e secondo ho sempre pensato che il cane soffrisse molto anche se lo lashi in un albergo 5 stelle lusso da cani. mi hai confermato questo fatto. continuo a dubitare sulla mia scelta anche se la prposta di dog sitter e bellissima. Accetterei invece di fare la dog sitter ogni tanto forse mi convince a non dubitare più e prendere un amico fedele.))))
    l’abitino e carinissimo e tu sei bella e brava perché cerchi questi argomenti utili e interessanti da condividere con noi. Grazie!
    ho fatto un post su uno simile stamattina!)))
    Elena
    http://signorinaclub.com/fashion-idea/145-shopping-julay.html

  38. Maria Grazia
    agosto 19, 2015 at 3:05 pm

    L’articolo è veramente interessante, concordo con ciò che hai detto. Bello il vestitino.

  39. eli.B
    agosto 19, 2015 at 10:38 pm

    Che parole tenerissime!!!

    Noi ci capiamo!!!

    http://www.elisabettabertolini.com

  40. Ilaria
    agosto 20, 2015 at 10:44 am

    Sembra un’ottima azienda….molto utile 🙂 I dog sitter sono figure non stra utilizzate in Italia ma alla fine si possono rivelare fondamentali nella vita di certe persone……anche se io lo considererei un’eccezione alla regola….se hai poco tempo per il tuo cane (ma poco davvero) perchè lo prendi? Il tuo pelosetto è un amore *-* e amo quel vestito 🙂 Baci :*

    Saint-Malo (Città corsara e prima tappa in Bretagna)

  41. Travelera
    agosto 22, 2015 at 1:16 pm

    Really cute pictures! You look lovely and the little dog is adorable
    Would you like to follow each other in Instagram (mine is @travelera.es) and we can keep in touch! 🙂
    xxx
    http://www.travelera.es

  42. Matt Dacosta
    settembre 3, 2015 at 3:09 pm

    Dall amore per gli animali e dall amore di Enrico per il suo cane Gilberto ha avuto origine DogBuddy, la prima piattaforma peer-to-peer che collega i proprietari di cani con dog sitter esperti e amanti degli .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *