"Stephen Sprouse: Xerox/Art/Rock": viaggio nella storia di un genio dello stile, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

“Stephen Sprouse: Xerox/Rock/Art”: viaggio nella storia di un genio dello stile

"Stephen Sprouse: Xerox/Art/Rock": viaggio nella storia di un genio dello stile

Sabato pomeriggio.

Un libro ai piedi del letto. 

Profumo di peonie appena varchi la soglia di casa. 

Acqua ghiacciata da sporcare con la menta.

Smalto fresco.

E vecchie canzoni.

Mi lascio ispirare. Ed osservo. 

La carta increspata da piccole, minuscole gocce d’acqua, un vestito nel colore del sole che calza come fosse una seconda pelle e a pensarci bene forse lo è. Sottili tratti di matita in bianco e nero, appunti di stile di un genio creativo non necessariamente da appendere alle pareti ma semplicemente da appoggiare in libreria, con le spalle al muro. Idee per combinare accessori, pantaloni, giacche, stivali, abiti delle fogge più disparate. Schizzi che danno forma al ritratto di un artista in cui campeggiano, sbiaditi e resi incerti dall’incuria del tempo, nomi come Mick Jagger, Barbra Streisand e Liza Minelli. “ What now my love “a caratteri cubitali per ricordarmi, nel caso in cui dovessi dimenticarlo in qualche sogno, cosa davvero conta in questa vita. Sunday. Monday & all Weds. Tute rosse come il fuoco della passione che divampa, una giovane donna fra due uomini vestiti di nero. Back to school. E’ l’era della consapevolezza di un genio e della sua arte, fra linee di matita che si muovono sinuose lungo la delicatezza di un foglio bianco dando vita al capolavoro di un abito. Iconografie di dive come Patti Smith e la sua allure rock. Un viaggio nell’evoluzione temporale dello stile degli anni ’70 e ’80, fra giacche corte in vita e pantaloni dalla linea sinuosa, cappotti avvolgenti come abbracci e colore, tanto colore, tra Bali Blue, American Beauty e Candy Pink. It’s too late to be late again.

"Stephen Sprouse: Xerox/Art/Rock": viaggio nella storia di un genio dello stile, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

Mi lascio ispirare. Ed immagino.

Per ora comincio dai libri. Si, perché l’appuntamento più glamour è in libreria, con volumi belli da sfogliare per immergersi nei fasti stilistici di epoche lontane. L’unica cosa da portare con sé sarà la calma, perché permette di assaporare meglio le cose, di godersi le bellissime fotografie di libri come “Stephen Sprouse: Xerox/Rock/Art”, un volume che racchiude al suo interno un corpus di circa 1.500 documenti appartenuti a Stephen Sprouse tra disegni originali, fotocopie a colori, riferimenti di campioni colore e materiali di ispirazione. Attraverso questa caleidoscopica rassegna, il volume documenta il genio creativo di Sprouse (1953-2004) dal 1974 alla fine degli anni ’80, periodo in cui il designer tentò di fondere il glamour della New York più sofisticata con l’atmosfera tagliente dell’East Village.

"Stephen Sprouse: Xerox/Art/Rock": viaggio nella storia di un genio dello stile, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

(ph. credits: Copyright of the Stephen Sprouse Archive Collection of Carol McCranie & Javier Magri)

"Stephen Sprouse: Xerox/Art/Rock": viaggio nella storia di un genio dello stile, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

(ph. credits: Copyright of the Stephen Sprouse Archive Collection of Carol McCranie & Javier Magri)

In ogni bozzetto e schizzo su carta emerge l’inconfondibile energia di Sprouse: il vibrante uso dell’inchiostro, la potente resa cromatica e le note a margine rivelano la sua inarrestabile personalità di genio del design. Altrettanto, appare evidente l’influenza che su di lui hanno esercitato le sue muse ispiratrici, Jackie Onassis e Debbie Harry delle Blondie, che nel 1978 lo consacrò al grande pubblico indossando una sua creazione. Debbie Harry è anche l’autrice dell’introduzione di questo volume. Stephen Sprouse (1953-2004) ha lanciato le sue prime collezioni all’inizio degli anni 1980 in esclusivi punti vendita come Bergdorf Goodman. Il successo fu immediato. Alla fine degli anni ’80 Sprouse era presente su Wooster St a New York e al Beverly Center di Los Angeles. Stephen Sprouse morì di cancro ai polmoni all’età di 50 anni.

"Stephen Sprouse: Xerox/Art/Rock": viaggio nella storia di un genio dello stile, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

((ph. credits: Copyright of the Stephen Sprouse Archive Collection of Carol McCranie & Javier Magri)

SPROUSE_04

"Stephen Sprouse: Xerox/Art/Rock": viaggio nella storia di un genio dello stile, alessia milanese, thechilicool, fashion blog, fashion blogger

Non è facile pensare alla moda come una materia di studio: essa ha le sue regole, il suo linguaggio e spesso è più tecnica di quanto non si creda. Per questo motivo “Stephen Sprouse: Xerox/Rock/Art” rappresenta, con i suoi schizzi, i suoi disegni e le vibranti note di colore del genio di Sprouse una pietra miliare della storia della moda e del Fashion Design che illustra stili, forme, taglio, proporzioni, costruzioni, silhouette e dettagli. Una raccolta di immagini, una fonte di ispirazione e di informazione per studenti e apprendisti designer, ma anche per semplici appassionati che desiderano lasciarsi ispirare attraverso modelli di abiti, icone di stile e note creative che hanno segnato la storia del costume.

Una fonte di incommensurabile ispirazione che oggi, tramite il mio blog, potete acquistare con uno sconto del 25%. Come? Cliccando qui ed inserendo il codice chilicool_sprouse.

Buona lettura!

Stephen_Sprouse_05

( ph. credits:Copyright of the Stephen Sprouse Archive Collection of Carol McCranie & Javier Magri)

Stephen_Sprouse_04

( ph. credits:Copyright of the Stephen Sprouse Archive Collection of Carol McCranie & Javier Magri)

SPROUSE_06

Stephen_Sprouse_01

( ph. credits:Copyright of the Stephen Sprouse Archive Collection of Carol McCranie & Javier Magri)

A

Share

11 comments on ““Stephen Sprouse: Xerox/Rock/Art”: viaggio nella storia di un genio dello stile

  1. mario s.
    luglio 25, 2015 at 8:33 pm

    Un genio dello stile, dovrebbe essere fantastico questo libro e l’occasione dello sconto è unica. Bellissime le tue foto, ‘Frida Kahlo 2.0’!

  2. Fashion Matters
    luglio 25, 2015 at 10:58 pm

    incredible ilustrations! 🙂

    The Fashion Matters- Fashion & Travel Magazine

    xx

  3. Lara
    luglio 26, 2015 at 9:47 am

    Bellissime queste immagini!
    Adoro le illustrazioni, ne sono sempre affascinata!
    Darò una sbirciatina per comprarne uno 🙂

    Un bacio

    http://welovefashion.it/welovekids/5-must-per-i-piu-piccoli-in-tempo-di-saldi/

  4. Dania
    luglio 26, 2015 at 3:17 pm

    Uno stile unico, io ho una delle borse che lui aveva creato per Louis Vuitton, stupenda!
    Bacio

    http://www.angelswearheels.com

  5. Salvo
    luglio 26, 2015 at 5:41 pm

    Presentazione esaustiva … come sempre!
    Testo interessante e di sicura ispirazione, ottimo il prezzo scontato.
    Fantastico il tuo look da … fiaba!
    Salvo

  6. Elisabeth
    luglio 27, 2015 at 12:06 pm

    Great post gorgeous
    https://oneusefashion.wordpress.com/

  7. valentina
    luglio 27, 2015 at 1:48 pm

    Deve essere splendido questo libro. e tu sei meravigliosa!

  8. sara
    luglio 27, 2015 at 1:49 pm

    Che bello, vado a vedere il sito. Molto interessante di grande creatività!

  9. giuliana
    luglio 27, 2015 at 1:50 pm

    Fantastica presentazione, dovrebbe essere un libro fantastico. Stupendi bozzetti!

  10. Maggie Dallospedale
    luglio 27, 2015 at 6:11 pm

    Ciao Ale, non potevi presentarlo meglio questo fascicolo. Lui è un genio e tu una dea.
    Un bacione
    Maggie Dallospedale Fashion diary – Fashion blog

  11. Andrea
    luglio 30, 2015 at 2:49 am

    Wow,very talented!
    http://fabuloustorture.blogspot.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *