Mirabilia V borsa internazionale del turismo culturale
,

Mirabilia – la borsa internazionale del turismo culturale a Udine

Mirabilia V borsa internazionale del turismo culturale

Lunedì 24 ottobre 2016 a Udine tra Sala Valduga e Casa Cavazzini è stato presentato il progetto Mirabilia, una rete che mette in collegamento luoghi inaspettati di significato storico, culturale ed ambientale nei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

E’ la quinta edizione della Borsa internazionale del turismo culturale ospitata dalla Camera di Commercio di Udine. La Borsa è espressione di “Mirabilia, European Network of Unesco Sites”, percorso che raccoglie una decina di Camere di Commercio italiane (fra cui quella di Udine), con capofila Matera, per una promozione congiunta delle economie legate a turismo e cultura dei territori in cui vi sono Patrimoni Unesco “meno noti”.

Il tema dell’incontro d’apertura si è legato proprio alla promozione dei Siti Unesco, occasione per trasformare cultura e imprese in patrimonio attivo. Si è parlato di reti pubblico-private da adottare, di industrie creative, dei percorsi di digitalizzazione utili alla miglior valorizzazione dei siti e delle economie a essi legate, in correlazione allo sviluppo sostenibile.

Dopo le introduzioni del presidente della Camera di Commercio di Udine Giovanni Da Pozzo e del sindaco Furio Honsell, oltre che del presidente della Cciaa di Matera Angelo Tortorelli, ad aprire i lavori è stato il project manager di Friuli Future Forum Renato Quaglia, seguito dai contributi tecnici di Agostino Riitano esperto di turismo culturale e innovazione e  tra l’altro parte del team della direzione artistica del progetto Matera 2019, nonché Stefano Giuffredi e Oscar Chirizzi, componenti della rete Mirabilia. Ha moderato il convegno il project manager di Mirabilia, Vito Signati.

«Il progetto Mirabilia esprime valori che il nostro Paese dovrebbe saper utilizzare di più e meglio per crescere in modo intelligente, sostenibile e di qualità – ha aggiunto Da Pozzo – confidiamo che anche iniziative come questa permettano di sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica sul potente volàno rappresentato da un lato dal nostro territorio così ricco di bellezze e biodiversità, e dall’altro dalla nostra cultura, che non ha davvero eguali in tutto il mondo e che può diventare il vero, originalissimo, plus della nostra economia. Mirabilia è la dimostrazione che queste non sono solo belle parole».

Ai lavori hanno partecipato imprenditori del settore, 150 da tutta Italia e da tantissimi Paesi del mondo, interessati a far incontrare domanda e offerta con incontri individuali di business che si sono svolti  nel pomeriggio presso Casa Cavazzini e la partecipazione di giornalisti e blogger ( ;-).

Moderno e funzionale, disegnato nel progetto di ristrutturazione dall’architetto Gae Aulenti,  il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea Casa Cavazzini è la struttura destinata a essere un centro propulsore di arte contemporanea a Udine. 
Situato nel cuore del centro storico ed ospitato nel cinquecentesco edificio donato al Comune dal commerciante udinese Dante Cavazzini, il museo si sviluppa su tre livelli, per complessivi 3.500 metri quadri.

Lunch – I sapori del Friuli

Lunch Casa Cavazzini img_0465

Lanch Casa Cavazzini img_0468

Casa Cavazzini

Casa Cavazzini è la sede del nuovo Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Udine e si trova proprio nel centro storico della città. E’ stato acquisito dal Comune per volontà testamentaria di Dante Cavazzini. Ristrutturato su un progetto dell’architetto Gae Aulenti e dal 2012 è stato aperto al pubblico.

Casa Cavazzini

All’interno del museo troviamo la Collezione Astandi Civici Musei di Udine nel 1982 da Maria Luisa e Sante Astaldi: capolavori di artisti di fama internazionale come De Chirico, Savinio, De Pisis, Carrà e Santomaso. La Collezione FRIAM: 113 opere realizzate da nomi di rilievo della storia dell’arte contemporanea americana, come Willem De Kooning, Carl Andre e Frank Stella, che furono donate dagli stessi  artisti in occasione del terremoto che colpì il Friuli nel 1976, e le opere dei fratelli Dino, Mirko e Afro Basaldella, opere è collocata accanto all’appartamento padronale, ora parte integrante del percorso espositivo, dove Dante Cavazzini, nel 1938, fece realizzare dai giovani Afro e Mirko Basaldella e da Corrado Cagli un importante ciclo di tempere murali, recentemente restaurate.

Casa Cavazzini

img_0478_1

La gubana della nonna: Valeria, la passione per i dolci

Una delle prime Targhe del Mangiare e Bere Friulano la CCIAA di Udine l’ha attribuito alla Gubana della Nonna: una bella piastrella di ceramica, ora incastonata nel muro accanto all’entrata, per sottintendere che la Gubana è nata qui, ad Azzida, nelle Valli del Natisone.

A Valeria è sempre piaciuto fare dolci: sin da piccola aiutava la mamma a fare la focaccia la domenica, le gubane e gli strucchi per le feste di Natale e per San Valentino, patrono di Azzida.

Valeria è attenta alla qualità, perché sostiene che la bontà è fatta di piccole cose, ma insostituibili: dal burro al latte alle uova fresche, solo materie prime di assoluta qualità.

Le sue ricette migliori però sono quelle ereditate da parenti, amici e conoscenti: la Torta di Mele dalla Isa, la Torta Barozzi da Carmen, il Plum Cake alle banane da Connie delle Isole Vergini, la Crostata di Mele Noci e Uvetta dalla Silva, la pasta per le torte salate da un cuoco di Rodi. Nel tempo, ha raccolto libri di dolci e cucina presi o regalati da amici di diverse parti d’Italia, d’Europa e dal resto del mondo, che ne fa mostra in negozio. La sua libreria profuma di vaniglia, pasta sfoglia, uvette e canditi e lo spettatore ne rimane affascinato.

Una piccola realtà che merita una visita per gustare una delle migliori Gubane del Friuli.

MIrabilia Gubana della nonna

Mirabilia Gubana della nonna strucchi

Ma il viaggio alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche del Friuli Venezia Giulia non finisce qui..a presto con un’altra puntata!

Share

9 comments on “Mirabilia – la borsa internazionale del turismo culturale a Udine

  1. TruccatiConEva
    novembre 6, 2016 at 5:55 pm

    Credo che questo genere di eventi faccia solo bene alle eccellenze del nostro Paese!
    Un bacio

    TruccatiConEva

  2. Ollyup
    novembre 6, 2016 at 6:29 pm

    ciao… bel post^_^
    http://www.ollyup.com

  3. giuliana
    novembre 6, 2016 at 7:36 pm

    Un progetto fantastico e bellissimo il tuo diario. Ti sarai divertita alla grande.

  4. Vale
    novembre 6, 2016 at 10:01 pm

    Bellissimo questo progetto e a proposito di turismo, io ancora mai stata in Friuli, devo rimediare assolutamente 🙂 Bacioni Ale

    Fashion and Cookies – fashion & beauty blog

  5. Dragana
    novembre 6, 2016 at 10:07 pm

    Che bel evento!!
    Un bacio

    http://www.mammaaltop.com

  6. C.♪
    novembre 6, 2016 at 11:41 pm

    Un bellissimo post,pieno di tradizione!
    P.S.Nuovo post da me,se ti va passa,ti aspetto!
    Baci baci C.
    http://fashionismyonlygod.blogspot.it/2016/11/wedding-day-andbouquet-is-mine.html

  7. Salvo
    novembre 7, 2016 at 1:21 am

    Post molto interessante ed istruttivo, … bravissima!
    Salvo

  8. little fairy fashion
    novembre 7, 2016 at 7:44 am

    Un evento importante e un bellissimo progetto. Kiss
    “Pomeriggio in casa con stile e comodità” oggi su http://www.littlefairyfashion.com

  9. Cinzia Satta
    novembre 7, 2016 at 11:32 am

    Turismo e cultura nel nostro Paese hanno bisogno di iniziative come queste e di essere divulgate, bello il tuo post. E adoro la Gubana… gli struccchi li devo assaggiare!
    Un abbraccio
    Cinzia

    http://www.callmeblondiebycinziasatta.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *